domenica 27 gennaio 2008

Library 2.0 - l'inizio di un progetto?

Cerco di mettere insieme un po' di informazioni che ho reperito questa mattina in rete sull'Argomento Library 2.0. Su mdplab (il mio blog "ufficiale", nel senso di quello in cui cerco di pubblicare cose che siano le più sensate possibile) ho già scritto un post in cui ho ricevuto due feedback molto interessanti da parte di Michele e Bonaria.

L'obiettivo di questa nota è quello di sviluppare una discussione e preparare un post ordinato e con riferimenti per mdplab.

Allora: per prima cosa ordiniamo le informazioni che ho trovato!

Library 2.0 - Service for the next-generation library


E' un articolo molto interessante, sicuramente stra-conosciuto tra quanti si interessano all'argomento. Diciamo che serve a me per cominciare ad essere più padrone dell'argomento e per segnalare ai librarians allergici alla tecnologia che il Web è davvero utile alla loro causa. Questo è un passo che mi sembra importantissimo (occhio al grassetto):

In the current library world—particularly in public institutions—we are accustomed to focusing our services on those customers we already reach. Michael Stephens explains on ALA TechSource, “As we reach out to users, we must remember all of the folks we serve.” Libraries are in the habit of providing the same services and the same programs to the same groups. We grow comfortable with our provisions and we fail to change. When thinking about this new model for library service, Stephens believes that “Library 2.0 will be a meeting place, online or in the physical world, where [library users'] needs will be fulfilled through entertainment, information, and the ability to create [their] own stuff to contribute to the ocean of content out there.”

Generation Y and Libraries

Si tratta di un articolo in cui viene presentata una survey fatta negli Stati Uniti dalla Pew Internet & American Life Project. Veniva chiesto dove vanno le persone quando sono in cerca di risposte o soluzioni a problemi coinvolgenti le istituzioni. E' risultato che il 13% va nelle biblioteche pubbliche.
Lo studio ha portato, però, ad approfondire l'argomento riguardante le biblioteche ed ha svelato che le generazioni che più di altre le frequentano sono quelle dei 18-30-enni (Generazione Y). Dell'articolo di technewsworld che ci da i numeri segnalo un brano molto interessante (ancora in grassetto le parole per me più rilevanti):

Web 2.0 Tools

The findings reflect libraries' embracement of Web 2.0 technologies, which are the very tools most likely to attract Gen Y users, said Leigh Estabrook, dean and professor emerita at the University of Illinois and coauthor of the report.

"Even in the 1950s, libraries have been early adopters of computer tech," she told TechNewsWorld. "But over the last five to ten years, they have been aggressive in pushing their services to where people are -- such as MySpace.com and Second Life."

Librarians have MySpace Latest News about MySpace profiles to answer questions, and the Alliance Library System purchased a virtual island on Second Life to provide library and information services.

"Libraries are going where the Gen Y people are using information resources," Estabrook said.


Data: Students + Facebook + Library Outreach


Un altro sondaggio: sempre in America ma questa volta sull'utilizzo di Facebook nell'ambito dei servizi di una biblioteca. Riporto in basso il diagramma dei risultati ottenuti (fare click per ingrandire l'immagine)

Ecco le riflessioni di Gerry McKiernan, l'autore di onlinesocialnetworks:

So what can we learn from this? There is definitely some interest in using Facebook as a tool for more than just social interactions even though some perceive it as pretty weird.

And what’s the harm? We’re not talking about friending every student in your subject specialization ...; Were just talking about being where our users are, marketing our services, and trying not to be left in the dust.

Infine un esempio di un Blog di una biblioteca:

Temple University Library di Philadelphia




Ecco il post di presentazione del Blog:

Welcome to Temple University Libraries' new blog. We started this to improve communication with you, providing news on library events, new acquisitions to our collection, information on useful resources, tips on researching, and whatever else we'd like to tell you about.

You can leave comments on any of the entries (beneath the entries is a link), or you can email one of the contributors directly (we are listed to the left). As this is a new and ongoing development, we'd appreciate any feedback: comments, criticisms, or suggestions.


E' un punto di partenza! Per fare qualcosa di concreto...

Segnalerò questo post! Potrà essere utile aprire un Wiki per cominciare a ragionare seriamente? Fatemi sapere cosa ne pensate...

L'obiettivo è quello di:

  1. Preparare una presentazione accessibile (in termini di chiarezza di contenuti anche per chi non conosce questi aspetti tecnologici)
  2. Preparare conseguentemente un progetto realizzabile (e, occorre dirlo, anche finanziabile)
Fatemi sapere tramite commenti e/o via e-mail. I commenti sono meglio perchè così leggono tutti ;)

Il tutto con la speranza sempre viva di coinvolgere anche il gruppo di Marketing Agora!

P.S. (1) perdonerete la forma di questi appunti. Ma si tratta, diciamo così, di "appunti di lavoro"!!!

P.S. (2) è la prima volta che uso mdplab-notes nel modo per il quale l'avevo creato. Queste sono davvero note e note saranno anche i commenti che mi auguro verrano fuori!

2 commenti:

Piero Viscardi ha detto...

Ciao Marco...

come vedi seguo sempre con attenzione il tuo lavoro nel web perché continuo ad avere la sensazione che il tuo modo di utilizzare il web sia ricco di potenzialità davvero entusiasmanti (sicuramente le potenzialità più potenti fra quelle dei tuoi coetanei di cui seguo i blog).

Davvero "geniale" l'idea che hai avuto di aprire questo nuovo blog per sentirti più libero(e conservati sempre questa libertà) di postare di getto tutto ciò che ti piace scrivere nei modi e tempi che ti sono più congeniali.

UN CONSIGLIO: metti in programma di rivedere l'impaginazione del tuo blog mdplab in modo da rendere molto più comprensibili le tue idee e proposte. Non c'è fretta ma mettilo in programma.

Piero

Marco Dal Pozzo ha detto...

Piero,
ti ringrazio. Mi fai arrossire :)

Cerco di sfruttare quello che il Web ci mette a disposizione per cercare di costuire qualcosa di utile e che mi dia ovviamente anche soddisfazioni!!! E, soprattutto, cercando il supporto di esperienza e conoscenza che io no ho ancora!!!

Hai ragione. mdplab e' da rivedere...ma occorre tempo :)